Mario Garofalo

Tratto dal numero di Febbraio 2017 di Punto di Vista

Buongiorno Mario, ormai sono quasi due anni che fai parte, con la tua azienda, del network Assosafe. Oltre al rapporto di stima ed amicizia che abbiamo instaurato, ci puoi raccontare se e in che modo quest’incontro, e successiva collaborazione, abbia in qualche modo modificato la vision della tua azienda?

Buongiorno, per prima cosa vorrei esprimere la mia gratitudine, nel far parte del Vs Network. Quando ho deciso, insieme al mio socio l’Ing. Grella, di iniziare questo percorso, la scelta è ricaduta subito sulla Vs realtà, in quanto la mia priorità era quella ed è ancora tutt’oggi quella di collaborare con aziende dinamiche che sono sempre in evoluzione e che si migliorano di giorno in giorno.

Cosa significa, per MGDUE, che rappresenti, essere sede territoriale ADLI?

Per la società che rappresento essere sede territoriale ADLI è motivo di vanto ed orgoglio.

La vostra è una regione che è davvero difficile non amare, ma ci puoi raccontare la realtà lavorativa del territorio e di come il tuo centro sia in grado di informare e sensibilizzare le aziende sull’adozione di comportamenti, che vadano al di là, della mera adesione burocratica alla normativa?

Come avete appena descritto, la mia regione è davvero un posto di cui ti innamori subito, ma io credo tutto il territorio italiano sia così. Purtroppo la nostra realtà lavorativa, è molto deficitaria. Parlo delle piccole medie aziende che sono presenti sul territorio. Sto cercando di sensibilizzare tutti, sia datori di lavoro, sia lavoratori, ma soprattutto i professionisti che seguono le nostre aziende, sull’utilità della formazione, aldilà dell’opportunità di essere a norma o di fare business.

Lo spirito che anima gli aderenti al network della Fondazione Assosafe è quello del “lavorare con” invece del “lavorare per”. Ci puoi spiegare come questa metodologia di “progettazione partecipata” si sposa con gli intenti del tuo centro?

Come ho detto prima, è stato questo a far si che la scelta ricadesse su di Voi. Non mi interessava essere solo affiliato, avere il prodotto e venderlo. Io volevo essere parte di qualcosa di veramente importante, che vada ben oltre il rapporto commerciale.

Pensi che la valorizzazione delle risorse umane e delle competenze sia oggi una scelta vincente?

La valorizzazione delle risorse umane, credo sia una parte fondamentale per la vita e per le aziende. Io credo oggi che la formazione debba essere vista non come una spesa da sostenere, ma come un valore aggiunto.

La Fondazione Assosafe, nell’ottica di potenziare le attività dei centri che aderiscono al network, mette a disposizione di voi, professionisti del settore, una rosa di servizi in grado di rendervi Eccellenti ed altamente qualificati, nell’espletamento delle vostre attività.
Tenendo conto della tradizione e della cultura campana, pensi che, fare ed insegnare la sicurezza, avvalendovi di professionisti qualificati ed abilitati, apra la strada a nuove possibilità tecniche per le aziende o sia solo un palliativo burocratico che continua a categorizzare le imprese in una casta “made in locally”?

Penso La sicurezza, è importante, o meglio fondamentale. La nostra realtà, in parte, è ancora bloccata sulla sola questione burocratica. Per questo motivo, il mio obbiettivo è far capire prima ai professionisti che gestiscono le aziende, che prima di tutto c’è l’uomo e che va tutelato con ogni sistema legale possibile riducendo al minimo qualsiasi rischio per la salute. L’essere solo a norma con la burocrazia, ma non conoscere la sicurezza non ci salva da nulla.

L’evoluzione normativa in merito alla Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro, sta continuando a subire mutamenti, ma gli ultimi dati che abbiamo, in merito agli infortuni, soprattutto in ambito agricolo, ci dicono che, probabilmente, ancora molto deve essere fatto. Da professionista che opera sul campo, cosa, secondo te, dovrebbe essere in primis modificato?

Il settore agricolo è in questo momento, il motore trainante del mio territorio. Cercare insieme alle aziende di migliorare il sistema qualità della salute e della sicurezza è la parte principale del mio percorso. Stiamo vivendo un ricambio generazionale nelle aziende agricole, ci saranno insediamenti di giovani agricoltori nei prossimi mesi e anni. Questo dovrebbe facilitare l’ascolto di noi professionisti del settore a porre questo cambiamento nella tutela della salute di tutti i lavoratori in agricoltura. L’agricoltura sta cambiando, ci sono sempre più innovazioni tecniche per lavorare nei campi, ma sempre con l’ausilio delle risorse umana, per questo la conoscenza, la formazione sono un principio di assoluta importanza. Io credo, che per prima cosa, bisogna colloquiare con le associazioni di categoria, fare incontro, aprire tavoli di trattative e di ascolto e capire le esigenza delle aziende, per poi mostrare loro che il costo per le adozioni di misure di sicurezza per la salute, diventa marginale, rispetto a quello che si offre a livello umano.

Le attività di informazione e divulgazione che attua ADLI in collaborazione con Asso.Safe, vogliono essere strumenti, non solo di supporto, ma anche di confronto attivo, non solo tra coloro che costituiscono il network, ma anche per quei professionisti, che, quotidianamente si adoperano per dipanare dubbi interpretativi mettendo in atto strategie lavorative che possano coinvolgere le aziende a più livelli. Cosa pensi di queste attività e come pensi si possano inscrivere all’interno del tuo Centro?

Come ho detto, l’attività quotidiana, che già viene attuata da ADLI in collaborazione con la fondazione, è fondamentale per il nostro lavoro. Il vostro supporto non solo in mezzi lavorativi messi a nostra disposizione è importante, ma tutto quello che migliorate e sviluppate è ancora più importante. Io penso che il confronto sia fondamentale, fa capire le diversità delle realtà che ognuno di noi affronta, e ci porta sempre a trovare nuove soluzioni per migliorare e far fronte alle esigenze di tutti. Il confronto non è mai sbagliato.
Grazie Mario per la disponibilità e buon lavoro

Sede Territoriale A.D.L.I.

Sede Territoriale Fondazione Asso.Safe